Battesimo delle acque

Il Rubicone: battesimo delle acque

Strano ma vero, sono io il principe geologico, sono sopravvissuto alla metamorfosi glaciale fino alla scoperta della particella di Dio nel 2008 e me la sbrigo e me ne fotto. Tutti devono sapere che nasciamo dall’acqua. Infatti quando sono nato io in Romagna pioveva a catinelle quella notte prima che arrivasse la mammana per attaccare al mare il mio cordone ombelicale, per azionare le pale del mulino di Amleto che macina ancora adesso verità e sospetti rimuginati nella mente del moro di Venezia durante il forte intrigo dei Turchi per raggirare i Veneziani. Per dirla schietta, non appartengo a nessun modello drammaturgico dell’io e da nessun genere psicologico, perché sono il Poseidone, il grande Nettuno, il Magistrato delle acque dolci e salate amare come Pleiadi, e me la tiro come Annibale il peccatore che chatta, passa e chiude. Illuminato dalle lucciole che cercano l’homo Diogene.

L’intermittenza degli insetti potenzia come viagra nelle notti vuote idee del vuoto, del nulla oceanico da dove parare stasera durante il battesimo delle acque prima di diventare una grossa pietra di sale, tosta come un torrone da gustare al palato in cucina, o mentre stende il bucato sui rami del prugno vicino al lavatoio del fiume, e le mule di Nausica di Odiséo sognando un prato fiorito da poterci giocare a palla, un altro elemento galeotto che annulla la capacità di resistere al naufrago e alla poesia del fiume mareggiato.

Coito ininterrotto e forzato, pregno di amore e di gioia di esistere per navigarci sulla schiuma del tempo narratore.

Aosta, 15 dicembre 2008

Annibale

One thought on “Battesimo delle acque

  1. La parte bassa del dipinto, in cui si svolge l’evento principale, invece, sembra essere ancora legata allo stile tardomanieristico allora dominante tra i pittori bolognesi. Lo si evince soprattutto dalla artificiosita delle pose di alcuni personaggi raffigurati e in special modo da quella del catecumeno a sinistra – che indica il Signore mentre si sta togliendo la camicia per farsi battezzare a sua volta – la cui torsione e fortemente innaturale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Historica  –  Whom Do You See?