21 settembre 2004. Richiesta risarcimento per mancato lavoro

Da un tribunale del Popolo

il nostro avvocato per colpa del SISTEMA chiederà il risarcimento danni per DOLO, danno fisico, mentale-economico a favore della posa della prima pietra per la Fondazione Annibale.

Tramite protocollo avevo autorizzato il Senatore Rollandin a fare una colletta per risarcimento pari a 2 anni – adesso 6 anni – per mancato lavoro nel settore archeologico, in quanto per dicerie e pressione dell’allora Sovrintendente alle Belle arti e Archeologia Signor Perinetti, si dice che intimidì la ditta appaltatrice denominata ARCHEOS di Monteleone Luigi il 1999, che se mi avesse riassunto non gli avrebbero più affidato lavori pubblici nel settore archeologico.

Così la provocazione, gli parai il fianco e mi colpì licenziandomi addirittura per “giusta causa”.

I Sindacati annicchiarono e non mossero un dito contro la concertazione dei pezzi da novanta di questa Valle felice per gli imbroglioni.

Pertanto chiedo a questa splendida Amministrazione regionale tramite il Presidente Perrin di mettere in discussione il fatto alla prossima riunione della Giunta. Se è fattibile la colletta o un contributo straordinario bene, altrimenti sostituisco l’opinel con un infallibile pugnale, sporcandolo nell’inchiostro rosso come è mia abitudine per farne un secondo libro pepato da regalare a tutte le biblioteche del pianeta terra…

firmato Annibale Molinaro

Roisan 21/9/1004

One thought on “21 settembre 2004. Richiesta risarcimento per mancato lavoro

  1. Chi intende chiedere il risarcimento del danno per l’eseguita esecuzione forzata illegittima, puo agire soltanto, ai sensi dell’art. 96, comma 2, c.p.c. – norma speciale rispetto all’art. 2043 c.c. – dinanzi al giudice dell’opposizione all’esecuzione, funzionalmente competente sia sull’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Historica  –  Whom Do You See?