Tremate, tremate, le streghe son tornate!

Novità del romanzo breve: con “Sarre insieme a San Benedetto e Massimo Pepellin e la cucciola esule Erica Frau del Millemiglia torinese”. Nella dialettica a ricostruire l’Italia terremotata. Anarchicospese anche dei Paperoni “Salassi spreconi” locali e nazionali: tetrarca e prefetti inquisiti compresi. Ciac si gira: perché si recita Anarchico soggetto da Casablanca a Nus.

Vergine Madre, è fatta Anarchicollo Zelig del 2018 con i piccoli o il grande editore Feltrinelli. A questo servono le date profetiche; e preparatemi il mandato d’arresto europeo per aver in prima persona, all’epoca, preso le difese del leader jugoslavo Slobodan Milosevic. Uno simile necessita alla Casa Bianca dopo Obama, perché se con la culturAnarchico non si mangia per lo meno non moriamo di fame. Abbattendo la quarta parete dello spettacolo globale incarniamo la ragione di ESSERE Shakespeare e le vibrazioni dei suoi “Tamburi nella notte”: quattro secoli fa teatrali nella stessa misura dell’attuale scalognato Hannibal e poi non se ne sa più nulla, il Vaff…. (racconto sgradito per il palato volgare e ne dipende il vostro futuro).

Cordelia 1 novembre 2016, dopo domani voto NO per allegria per riscattarvi dal terremoto politico e ne dipende il vostro futuro.

 

La bibbia dei villani di Dario Fo archeologico

L’ira di Dio per i disastri ambientali e oltre.

In Valle d’Aosta un solo uomo al comando, forse per capacità o iettatura.

E Matteo Renzi alza il tiro a Roma con 4 pupi e uno spurio senza maschera, per farci credere che Israele esisteva prima della clonazione del mondo per antonomasia.

Come dire che i colombi viaggiatori scoprirono l’Anarchicomerica e la radio senza fili prima di Colombo e di Marconi, è possibile!

Ma che i vigilantes nell’era dei computer non arrivino a scoprire la condotta criminale di certi loro stessi colleghi deviati, è un po’ banale…

Forse per questo nel “Porto delle nebbie” il commissario Maigret voleva un paese senza anarchici, giustamente con una polizia addestrata e meglio pagata di adesso, sempre che nessuno rivendichi il pareggio per un anarchico defenestrato. Di conseguenza il mondo non trema a comando del Terzo Potere, che se la tira da parecchi ventenni. Ultimamente sforza la propaganda elettorale per due ingenui cadetti che si scornano per contendersi l’Europa e il Medio Oriente nella scacchiera americana.

Nella forma poco ortodossa di entrambi i soggetti, che hanno messo in prima pagina la vergogna dell’oggetto prezioso avvalendosi della brave distanza tra il buco e turgida buca.

I bambini guardano e le maestre approvano simili scostumatezze.

Te la do io la Terza Guerra Mondiale. È questione di centimetri e 11 secondi e plaff, è fatta! E trema Sansone con tutti i Filistei.

La Cassandra di Hannibal ha detto: chi rompe paga e i cocci sono di Tay, il cane da tiro della gracile mascotte del Millemiglia torinese, e zumba terapeutica consigliata dalle Vestali alla creatura più riuscita al medico Frankenstein. Le istituzioni scolastiche e socio-politiche-sanitarie nicchiano quando metto il dito nella piaga per non studiare Freud e Woyzeck.

Violante, onorevole, non è sinonimo di violenza ma di giustiziAnarchico, questa parola GIUSTIZIA è temuta persino dalle mafie tranne quando guardie e ladri abitano nello stesso palazzo o vicini, come in via Clavalité n. 8, che mi impongono di pagare 80 euro di canone della televisione – un lusso che 10 milioni di italiani non possono permettersi. Da qui alla guerra civile la distanza universale è la stessa che c’è dal buco alla buca pelosa. L’assurdità dell’esistenza è improntata al tempo ritmo di un buco e di una buca.

Per esempio Hitler senza il calore magnetico di Eva Braun non sarebbe stato un cannone, adesso un drone invisibile. Per questo il ragazzo diabetico amava la musica ritmica di Wagner che lo innalzava al cielo. Quindi senza il ritmo non si fa la guerra, senza il ritmo non si fa l’amore; senza strofinare non avrai mai la pace teatrale.

Dico questo perché negli anni 90 con Paola Corti ho recitato Il soldato Woyzeck.

Dico questo perché durante il lavoro dell’attore con Valeriano Gialli ho imparato a recitare i testi di William Shakespeare, oltre a Pirandello: “L’uomo, la bestia e la virtù” con Ester.

Oltre Beckett, Cecov, Ionesco, Genet, fino all’arrivo di Godot con le sorelle Suburbe. Aveva ragione Sartre: “Il futuro di ciascuno dipende dal bambino che sei stato”.

Chiaramente quando sei in cerca di autori il prezzo da pagare è salato.

Per questo ho attraversato il deserto dei Tartari con un fascio di crisantemi per raggirare la morte. E fu proprio lì che rinvenni la dimora e i resti da ritrarre del Guerriero Valdôtain compagno della tremillenaria Signora di Introd. Anarchico missione compiuta per dare una stretta all’ex Sovrintendente dei Beni Corporali che a tempo pieno, vicino alla chiesa, e il tappa e stappa buchi archeologici per far figurare spese astronomiche attraverso feeling con la ditta Anarchicorcheos d’Aspromonte. Non per niente siamo figli di un Capitalismo straccione.

 

Cordelia 2 novembre 2016

www.annibaleanarchico.it

Mistero buffo dal Venezuela la montagna Va da Maometto