Con il cappello di Dario Fo

Con il cappello di Dario Fo

L’ho visto andarsene allegramente sventolando il cappello e in punta di piedi per non svegliare i Compagni: Franca Rame, Pinelli e Tonino Guerra!

Tre corrispondenti speciali a scrutare il cielo e il suo pulsar doppio per poi ritornare a raccontarcelo il viaggio dell’ignoto due giorni dopo il Giudizio Universale.

NO TAV e la chiamata alle armi di Santi Patroni più audaci per la guerra alla guerra di potere. Assurdo e a chi li finanzia, maschere dopo maschere.

Finita la stagione dei mugugni, se ne è aperta un’altra più feroce: la borghesia americana mostra i muscoli al proletariato d’oltre mare, come se Russia-Cina-India e Venezuela fossero accerchiabili come Formosa per schiacciarli come una mosca Balcana-Islamica.

E’ profetico? Dopo le renzate del fiorentino da borsa nera e bancarotta! Chi non ci sta è libero di andarsene se non vuole partecipare al fidanzamento dell’Europa con la Russia di Lenin-Bakunin sul tempio di Simon Bolivar, usando l’astuzia intelligente di certi paesi dell’antica Grecia.

Per esempio: la volpe quando non potè arrivare all’uva matura, per coerenza alla cucciolata, alzò l’ingegno, e al passaggio di uno stormo di uccelli affamati, la volpe si portò allo scoperto e si finse morta stecchita, con la lingua di fuori. I volatili avvistarono la prede e le furono addosso a beccare la coda, le gambe e la lingua.

Immaginate come andò a finire? Li acchiappò tutti, alcuni se li mangiò, i dissidenti al matrimonio Mosca e Europa li porta in una riserva Lituana al fronte Russo, a beccare i soldati caduti con il disonore delle armi. Infatti nella nostra Costituzione, articolo 11, è scritto “L’Italia è una Repubblica Democratica e ripudia la guerra”.

SCUOLA DI GLADIATORI

Se ne accorgerebbero persino il Questore, il Maresciallo e il Prefetto della Valle d’Aosta in carica, come dire, quasi complici a Gomorra.

Non vincono le cosche politiche del malaffare, a vincere è sempre la PREVENZIONE, e Massimo Pepellin, Sindaco di Sarre, insieme con le due sindache di Roma e di Torino.

Per saper camminare insieme bisogna imparare a capire la nostra precaria esistenza e i disagi dei bambini eroi, per raggiungere incoluni la scuola, e viceversa. Merda!!

I nostri governanti nazionali per non badare al debito pubblico galoppante, quando hanno i soldi, li spendono a REFERENDUM per indovinare con un SI o un NO se il successore di Obama alla Casa Bianca deve essere un uomo o una femmina.

E’ più probabile che vincerà in seguito un nero filo-venezuelano , nero come la topa dell’adultera Erodiate.

Tra amore e potere con vangelo alla mano, all’epoca di Gesù e Hillary, secondo Kafka vinse il Mistero Buffo di Salomè a spese del casto Giovanni il decollato.

La lotta continua, scrivo a modo mio per i miei Fans anche se preferiscono rimanere anonimi, ma tutto il rionato ne parla.

Per completare la pagina redento… a dopo.

www.annibaleanarchico.it